• Autore: Rossella Strianese
  • Pubblicato 22/10/2013 - ore 16:37

Latitanza dorata per il boss Panaro, 14 arresti

In manette anche un dipendente del comune di San Cipriano d'Aversa e il vice parroco della chiesa dell'Annunziata di Villa Literno

Per sette anni hanno assicurato al boss Nicola Panaro una vera e propria latitanza dorata. Dalle vacanze a Montecarlo agli abiti firmati, documenti di identità falsi e persino le preghiere di incoraggiamento di un prete. Una fitta rete di fiancheggiatori, sgominata dai carabinieri di Casal di Principe al termine di una complessa indagine che ha condotto all’arresto di 14 persone. Tra questi anche un dipendente del comune di San Cipriano d’Aversa e un prete, il vice parroco della chiesa dell’Annunziata di Villa Literno che con il boss dei Casalesi teneva una corrispondenza epistolare.