• Autore: Redazione Cronaca
  • Pubblicato 19/11/2013 - ore 14:52

Morto il maestro D’Orta: cordoglio dalle istituzioni

L'autore del best seller "Io speriamo che me la cavo", 60 anni, era malato da tempo. I funerali si terranno domani nella basilica di San Francesco di Paola, in piazza del Plebiscito, a Napoli

dortaE’ morto a Napoli lo scrittore Marcello D’Orta, 60 anni. Era malato da tempo. Docente e scrittore, maestro di scuola elementare, e’ l’autore del best seller “Io speriamo che me la cavo”. I funerali si terranno domani nella basilica di San Francesco di Paola, in piazza del Plebiscito, a Napoli. Tanti gli attestati di cordoglio.  La sua scomparsa – scrive in una nota il presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo – colpisce ed emoziona tutta la comunita’ teatro dei suoi racconti e delle sue analisi. Il “professore” nei suoi scritti ha saputo raccontare in maniera unica ed originale i chiaroscuri della napoletanità, dipingendo con grandissima umanità e sagacia uno spaccato metropolitano complesso attraverso la voce dei più piccoli, vere cartine di tornasole delle grandi contraddizioni culturali di un territorio ma anche protagonisti di grandiose riflessioni. Alla famiglia tutta, a nome dell’intera amministrazione provinciale, la nostra vicinanza ed il più sentito cordoglio”.
“Con la sua intelligenza la sua umanità e la sua umiltà ha saputo leggere nel cuore dei bambini – dice don Luigi Merola, fondatore della ”Voce de creature” – Marcello è stato sicuramente uno dei figli migliori di Napoli ed ora le istituzioni dovrebbero ricordarlo adeguatamente. Credo che che non sia valorizzato per quanto meritava e per il suo essere sempre accanto ai fanciulli”.