• Autore: Rossella Strianese
  • Pubblicato 30/01/2014 - ore 14:03

Coppia ferita a Napoli, lui in prognosi riservata

In corso indagini sul ferimento a colpi di pistola ieri sera nella centralissima piazza Nicola Amore di due giovani. Lui, Carmine Izzo, è ritenuto contiguo al clan Giuliano di Forcella

Due giovani di 20 e 28 anni, un ragazzo e una ragazza, sono stati feriti ieri sera a colpi di pistola mentre erano fermi nella loro auto a Napoli, nei pressi di piazza Nicola Amore, nel centro della città. L’uomo, Carmine Izzo, di 20 anni, noto alle forze dell’ordine in quanto ritenuto contiguo al clan Giuliano di Forcella, è stato colpito da un proiettile al torace: è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Loreto Mare ma non è in pericolo di vita. La ragazza che era con lui, Elena Marrazzo, di 28 anni, è stata ferita di striscio da un proiettile. Anche lei è stata portata al Loreto Mare dove i medici l’hanno medicata, tenuta sotto osservazione e poi dimessa. I carabinieri della Compagnia Stella e del Nucleo investigativo hanno ascoltato la giovane che ai militari ha fornito una versione dei fatti sulla quale sono in corso verifiche. A sparare diversi colpi di pistola, secondo la donna, sarebbe stato un gruppo di persone. A terra, sul luogo dove è avvenuta la sparatoria, però, è stato trovato un solo bossolo calibro 7,65.