• Autore: Amedeo Picariello
  • Pubblicato 25/02/2014 - ore 00:57

Cava de’ Tirreni, truffa sui rimborsi al Comune: 44 indagati

L'indagine riguarda le spese di rappresentanza e cancelleria dei gruppi consiliari dal 2009 a oggi

Quarantaquattro avvisi di garanzia sono in corso di notifica in queste ore ad altrettanti amministratori locali (consiglieri e assessori di due legislature) del comune di Cava de’ Tirreni (Salerno). L’indagine, condotta dai carabinieri del reparto operativo di Nocera Inferiore, e coordinata dal pm Roberto Lenza della Procura di Nocera Inferiore, riguarda i rimborsi dei gruppi consiliari dal 2009 a oggi. Si tratta di rimborsi per spese di rappresentanza e cancelleria: in tutto 80 mila euro. L’accusa nei confronti di 43 indagati è truffa e peculato: il quarantaquattresimo indagato è l’attuale sindaco di Cava, Marco Galdi. Nei suoi confronti viene ipotizzato solo il reato di favoreggiamento.