• Autore: Antonio Abate
  • Pubblicato 26/02/2014 - ore 19:09

Fisciano, scoperta casa per appuntamenti

Foglio di via obbligatorio per tre persone tra cui due rumene che ricevevamo i clienti attirati con inserzioni su internet

Avevano notato uno strano viavai in una zona un po’ periferica di Fisciano, nella Valle dell’Irno, ed quando hanno deciso di fare un controllo più approfondito i carabinieri si sono ritrovati di fronte ad una vera e propria alcova del sesso a pagamento dove due giovani ed avvenenti rumene intrattenevano i loro facoltosi clienti. A mettere fine alla fiorente attività sono stati i militari della stazione Carabinieri di Fisciano, dipendenti dalla Compagnia di Mercato San Severino che hanno anche segnalato tre persone alla Questura di Salerno per l’adozione del foglio di via obbligatorio.
I carabinieri, dopo aver notato uno strano andare e venire di persone di varia età presso uno stabile poco fuori della città di Fisciano, hanno predisposto una serie di appostamenti per comprendere meglio l’origine del fenomeno.

Ad un certo punto i militari hanno deciso di entrare in azione. In abiti borghesi due carabinieri si sono presentati davanti ad un appartamento ed hanno bussato. All’apertura della porta d’ingresso hanno fermato un anziano signore che stava per uscire ma hanno anche trovato le due donne, una 26enne ed una 23enne in abiti succinti, che pensavano, invece, di trovarsi di fronte a clienti. I carabinieri hanno accertato che le due straniere praticavano prestazioni sessuali a pagamento, previ contatti anche attraverso inserzioni su siti internet. Le due rumene sono state pertanto proposte alla Questura di Salerno per l’adozione del foglio di via obbligatorio.