• Autore: Redazione web
  • Pubblicato 03/04/2014 - ore 11:16

Salerno, scatti hot di liceali minorenni su internet: scatta l’indagine dei carabinieri

Un genitore scopre i famigerati “selfie” in pose osè o addirittura seminude. Gli inquirenti vogliono vederci chiaro su eventuali ricatti imposti da maggiorenni

Selfie salernoSu internet da un po’ di tempo girano foto di liceali minorenni seminude di Cava de’ Tirreni e Salerno ed i Carabinieri stanno cercando di capire se il fenomeno è frutto di ricatti. Sette adolescenti della cittadina metelliana sono già state identificate dai militari ma ora sulla scena hanno fatto il loro ingresso anche altre tre liceali, stavolta di Salerno città. Si tratta di autoscatti di ragazze in pose osè o addirittura seminude, di famigerati “selfie” fin troppo disinvolti.

Tutto doveva restare un gioco segreto tra le ragazze ed alcuni loro pochi amici, invece per colpa di una nota applicazione internet gli scatti sono finiti sul web condivisi da migliaia di utenti sui vari social. L’indagine è partita quando un genitore si è rivolto ai carabinieri dopo aver trovato sul telefono della figlia alcune di queste foto ed ha chiesto spiegazioni. Per il momento nessuna delle ragazze sembrerebbe essere stata fotografata senza il proprio consenso e soprattutto non ci sarebbero stati casi di abusi.

Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri di Cava de’ Tirreni che stanno cercando di capire se si tratta solo di un fenomeno tutto giovanile oppure dietro a tutto ciò c’è invece qualche maggiorenne che abbia potuto indurre le ragazze a posare seminude.