• Autore: redazione web
  • Pubblicato 09/08/2014 - ore 10:40

Distributori di carburante, scoperte frodi in Campania

La Guardia di Finanza ha ispezionato 800 punti vendita in tutta Italia

pettorina-guardia-di-finanzaLa Guardia di Finanza ha ispezionato 800 distributori stradali di carburante in tutto il territorio nazionale nell’ambito di un piano estivo di controlli a tutela dei consumatori, ancora in corso. Le irregolarita’ al momento contestate sono 230, pari al 28% dei controlli eseguiti, e comprendono un centinaio di violazioni alla disciplina sui prezzi, con sanzioni amministrative a carico dei gestori degli impianti e, nei casi piu’ gravi, la denuncia di 33 responsabili alle Procure della Repubblica competenti, il sequestro di 93 colonnine, 449 pistole erogatrici ed oltre 780 mila litri di prodotti petroliferi. Gli impianti da controllare sono stati selezionati sulla base di una mirata “analisi di rischio” che tiene conto anche delle informazioni raccolte dai finanzieri nel corso delle attivita’ di controllo economico del territorio e delle segnalazioni circostanziate pervenute al numero di pubblica utilita’ 117. Le frodi scoperte dai finanzieri, numerosi casi sono stati rilevati questa volta in Campania, hanno riguardato la sostituzione delle schede elettroniche contenute nei display che indicano i litri erogati con schede modificate, l’alterazione delle colonnine e delle pistole erogatrici e la contraffazione dei cc.dd. “piombi”, i sigilli apposti agli impianti per impedirne la manomissione.