• Autore: redazione web
  • Pubblicato 28/04/2015 - ore 19:14

Morte Ciro Esposito, rinviato a giudizio De Sanctis

Antonella Leardi: "Sono soddisfatta, la giustizia faccia il suo corso"

ciroL’ex ultrà romanista Daniele de Santis è stato rinviato a giudizio per l’omicidio di Ciro Esposito, ferito poco prima della finale di coppa Italia Fiorentina-Napoli il 3 maggio dello scorso anno e morto dopo 53 giorni di agonia. Il processo il prossimo 8 luglio. A disporre il processo, su richiesta dei pm Eugenio Albamonte e Antonino Di Maio, è stato il gup Maria Paola Tomaselli. De Santis dovrà rispondere di omicidio volontario, lesioni e porto abusivo d’arma. Sotto processo è finito, per rissa, anche un napoletano, Gennaro Fioretti, il quale faceva parte del gruppo che, con Ciro Esposito, si avventò contro “Gastone” dopo l’assalto ad un pullman di tifosi. La posizione di un altro napoletano Alfonso Esposito, è stata stralciata per un difetto di notifica. “Sono soddisfatta della decisione del gup, tutto è andato come previsto”. E’ quanto affermato da Antonella Leardi, mamma di Ciro Esposito, lasciando il tribunale di Roma dopo che il gup ha rinviato a giudizio Daniele De Santis. La donna, apparsa visibilmente emozionata e circondata dai alcuni parenti, ha annunciato che “seguirà il processo fin dalla prima udienza, lo devo a mio figlio. Ora andiamo avanti, mi interessa che la giustizia faccia il suo corso”.