• Autore: redazione web
  • Pubblicato 25/05/2015 - ore 17:42

L’appetito dell’imperatore, i sapori segreti della Storia

La cena narrata di Franco Cardini ospite dell’Ais nella cantina Di Meo

2Dall’ultimo pasto di san Francesco alla sontuosa tavola di Honoré de Balzac, dai cibi raffinatissimi del banchetto del Gran Khan alle uova con cipolle e scalogno care a Napoleone, passando per tre deliziosi intermezzi sul caffè, le castagne e i tartufi. “L’appetito dell’Imperatore” di Franco Cardini, storico e saggista italiano , specializzato nello studio del Medioevo, è narrazione gastronomica fatta attraverso la duplice esperienza dell’autore di storico e di gourmet. E’ ispirata all’ultimo libro di Franco Cardini la “cena narrata” organizzata dall’Ais di Avellino nella Azienda Agricola Di Meo in Contrada Coccovoni 1 a Salza Irpina (Av). Mertedì 26 maggio 2015 alle 20 prende il via un viaggio gastronomico narrato dallo stesso Cardini, attraverso piatti gourmet che hanno fatto la storia. Un viaggio tra il medioevo ed il novecento, un racconto per ogni portata con i vini irpini delle “Cantine Di Meo”Un percorso che va dalla “Frittata d’ortica e mentuccia” del Giovane Stalin in Italiapassando per il Cuscus alla maghrebina” della Famiglia Adorno in Terrasanta fino al Maiale con miele e noci” di Mozart in viaggio verso Praga o ancora le “Zucchine in sikbaj (escabeche) dell’incontro a Gerusalemme tra Federico II di Svevia e il Sultano Al Kamil e i  “Frutti di bosco con crema chantilly” del giovane Hitler che scopre l’identità dell’Ebreo Errante a Vienna. Sulla tavola la Storia e i suoi sapori segreti per ritrovare e degustare, integre, le suggestioni in essi celate