• Autore: redazione web
  • Pubblicato 05/06/2015 - ore 18:26

Truffa ad Equitalia, 10 indagati

I carabinieri di Napoli hanno notificato un obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria a 10 persone

MILANO: SEDE E LOGO EQUITALIADa dieci a mille euro per “alleggerire” la posizione debitoria nei confronti di Equitalia e truffare la società di riscossione: i carabinieri di Napoli hanno notificato un obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria a 10 persone, tra cui 5 dipendenti di Equitalia Sud SpA e 2 addetti alla vigilanza, accusate, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, abuso d’ufficio, rivelazione e uso di segreti d’ufficio, falso e truffa ai danni di Equitalia. Durante le indagini coordinate dai pm Henry John Woodcock, Celeste Carrano, Giuseppina Loreto, e dal procuratore aggiunto Alfonso D’Avino, è emerso che gli impiegati ricevevano mazzette per intervenire sui terminali aziendali allo scopo di agevolare i debitori. In particolare, secondo l’ipotesi accusatoria, gli indagati intervenivano sui fermi amministrativi disposti per i veicoli sequestrati ai debitori o provvedevano alla cancellazione o alla modifica delle posizioni debitorie di titolari di cartelle esattoriali effettuando anche rateizzazioni dei debiti ed eludendo il controllo delle commissioni interne.