• Autore: Redazione Web
  • Pubblicato 27/09/2016 - ore 13:23

Calcio,Salernitana.Terracciano:” A volte si parla senza conoscere le cose.Le responsabilità mi caricano”

Il portiere della Salernitana ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria col Trapani

TERRACCIANO

Il portiere della Salernitana , Pietro Terracciano, ha rilasciato alcune dichiarazioni  dopo la vittoria per 2-0 ai danni del Trapani.“E’ un ruolo che alcuni hanno definito leggendario, è una vocazione da un certo punto di vista perché la senti da subito dentro di te, almeno per me è stato così. Magari vedevo i miei compagni che volevano fare gli attaccanti, invece stranamente io ho sempre voluto fare questo ruolo. Il portiere è sempre nel vivo dell’azione, anche a palla lontana: Guardi sempre l’azione perché anche da lontano devi cercare di dare una mano ai compagni che stanno davanti a te, magari per una marcatura preventiva. Devi cercare anche da lontano di dirigere i compagni. Cerco di dare una mano, penso di parlare quanto necessario.Sapere di avere una grossa responsabilità alle spalle mi riempie di adrenalina, sono emozioni che i miei compagni non possono vivere. Posso immaginare quella degli attaccanti perché comunque è bello far gol sotto la curva e andare ad esultare, ma credo che la gratificazione ci sia anche per noi, perché quando comunque dai un contributo alla squadra ti senti importante.Se sto lavorando sulle uscite? No, ho lavorato come lavoravo prima. L’uscita è una cosa particolare, a volte è anche l’incoscienza che ti porta ad andare. Magari restare sulla linea di porta ti da meno rischi, a volte l’errore capita perché si vuole dare una mano ai propri difensori, quindi l’ho detto, a volte bisogna anche estremizzare le proprie giocate perché devi cercare a volte di rischiare per dare una mano.Nel primo tempo potevamo chiuderla, ma siamo stati bravi a gestirla nel secondo tempo. Abbiamo fatto maggiore possesso palla anche il secondo tempo e abbiamo rischiato quasi nulla. In chiusura, il punto sull’obiettivo stagionale dei granata: Sappiamo i mezzi che abbiamo a disposizione ma anche l’anno scorso tutti ci aspettavamo un campionato diverso. Sappiamo che dobbiamo salvarci il prima possibile, quello è l’obiettivo primario, non possiamo andare oltre con la fantasia”.