• Autore: Redazione Web
  • Pubblicato 20/10/2016 - ore 12:22

Caserta.Rubavano farmaci antitumorali:17 arresti

Un giro d'affari pari a quasi 3 milioni di euro

6126635-U102024070788287YF-U10202424848891QbH-384x335@LaStampa-TORINO-k20C-U10202424848891QbH-426x240@LaStampa.it

Era un casertano, ex informatore scientifico, l’intermediario tra le case farmaceutiche e le farmacie del nord Italia che vendevano medicinali antitumorali presenti solo negli ospedali. I carabinieri del comando provinciale di Ferrara hanno eseguito 17 ordinanze di custodia cautelare, 16 in carcere e una ai domiciliari, nei confronti dei componenti di una banda specializzata nel furto di medicinali, in gran parte selezionati tra quelli a costo elevato e destinati al trattamento di patologie oncologiche e croniche in diverse farmacie di ospedali del centro-nord. Gli agenti hanno eseguito le perquisizioni in sette farmacie ed un locale adibito a deposito per i farmaci rubati. L’indagine, avviata nel 2014, ha permesso di documentare l’esistenza di una associazione a delinquere specializzata nel furto di medicinali presso farmacie ospedaliere, in gran parte selezionati tra quelli a costo elevato e destinati al trattamento di patologie oncologiche e croniche, per un valore pari a quasi 3 milioni di euro.